Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

Tocqueville tra destra e sinistra

ISBN: 978.88.7910.723.2
Prezzo scontato    7,02 €
Prezzo pieno: 8,26 €
Prezzo standarizzato:
  • Pagine
    140
  • Collana
    Fuori collana
  • Anno
    1997
 

Descrizione

«Destra» e «sinistra» rappresentano due parole chiave del linguaggio politico degli ultimi due secoli. Dalla Rivoluzione francese alla caduta del muro di Berlino - tra i due Ottantanove-è stato impossibile guardare al mondo della politica senza riferirsi a questi due concetti tanto controversi quanto di uso generale. Obiettivo di questo volume è una riconsiderazione del binomio destra-sinistra, il cui filo conduttore consiste nel riferimento all'opera di Alexis de Tocqueville, il più citato e classico tra gli interpreti della democrazia contemporanea. È una lettura condotta su due binari: da un lato, alla luce delle pagine di Tocqueville, viene proposta una riflessione sull'attualità politologica delle categorie «destra» e «sinistra»; dall'altro i testi tocquevilliani sono visti nella prospettiva della definizione di concetti che alla metà dell'Ottocento si trovavano allo stato nascente.

Libertà e uguaglianza, pensiero liberale e aspirazioni sociali, valore delle autonomie e ruolo dello Stato, spirito conservatore e ideologia del.progresso: le capitali antinomie delle società postrivoluzionarie trovano in Tocqueville motivi di riflessione utili a chiarire alcuni temi non solo del dibattito di oggi, ma della stessa cultura politica moderna.

Mario Tesini è ricercatore di Storia delle dottrinepolitiche all'Università di Roma «Tor Vergata».

Edizioni Lavoro s.r.l.

Via Salaria, 89
00198 Roma
Tel.  06 4425 1174
Fax. 06 855 2478
P. Iva 01413881002