Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

Per una teoria dell'azione sindacale

In questo volume (miscela di storia e di sociologia) Perlman cerca una terza via per dare al movimento del lavoro una ideologia sua propria che non sia però una nuova astrazione
ISBN: 791-02-427
Prezzo scontato    6,15 €
Prezzo pieno: 7,23 €
Prezzo standarizzato:
  • Pagine
    320
  • Collana
    Classici e Contemporanei
  • Anno
    1980
 

Descrizione

Secondo Perlman (la prima edizione di questo volume è del 1929), Lenin vedeva la classe lavoratrice e il movimento sindacale come una massa astratta che è destinata dalla storia · a  gettarsi  contro  l'ordine  sociale capitalista e a demolirlo. Cosicchè il tradeunionismo per  Lenin  non era altro che un cieco tastare dietro un obiettivo percepito solo vagamente, mai un movimento del tutto autocosciente e dotato di una ideologia completa e autonoma. Perlman nella sua ricerca sostiene che gli intellettuali  non marxisti operanti all'interno del movimento  del. lavoro  oppure ad esso  vicini (sia quelli del tipo «etico», sia quelli di matrice «cristiano sociale», sia quelli ispirati dal principio dell'efficienza) non meno dei marxisti hanno  ridotto la classe lavor.atrice ad una mera astrazione.
Tra questi due estremismi intellettuali, in questo volume (miscela di storia e di sociologia) Perlman cerca una terza via per dare al movimento del lavoro una ideologia sua propria che non sia però una nuova astrazione. Su questa ricerca, verso la fine degli anni cinquanta, si è formato il gruppo dirigente della Cisl di oggi.

Edizioni Lavoro s.r.l.

Via Salaria, 89
00198 Roma
Tel.  06 4425 1174
Fax 06 855 2478
P. Iva 01413881002