Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

Una filosofia del sindacato

Una eccezionale testimonianza di teoria sociale contrapposta al pensiero, ed alla pratica, dell'individualismo liberale
ISBN: 978.88.7910.661.9
Prezzo scontato    9,66 €
Prezzo pieno: 11,36 €
Prezzo standarizzato:
  • Pagine
    136
  • Collana
    Classici e Contemporanei
  • Anno
    1995
 

Descrizione

«Il sindacalismo è il movimento conservatore del nostro tempo» . Così inizia questo libro con parole che identificano con grande efficacia il programma di riflessiòne di Tannenbaum. Scritto negli anni culminanti della società industriale e della produzione di massa, il libro si presenta come una eccezionale testimonianza di teoria sociale contrapposta al pensiero, ed alla pratica, dell'individualismo liberale. La grande forza e la capacità di rappresentanza  del movimento sindacale americano negli anni successivi al New Deal ispirano queste pagine. Ma la difesa della società, e delle comunità, dai danni dell'individualismo è scoperta dall'autore lungo tutto il percorso storico del sindacalismo, fin dalle sue origini . Di qua una provocazione forse salutare, che nasce da un libro clamorosamente inconsueto, ed anche controcorrente.

Frank Tannenbaum (1893-1969) è un tipico rappresentante di quei gruppi di intellettuali di origine mitteleuropea che, emigrati giovanissimi negli Stati Uniti, attraversarono i più diversi campi delle scienze sociali con spirito riformatore e con non consueti itinerari di ricerca.  Fra le sue opere: Slave and Citizen: The Negro in the Americas (1947) e Mexico: The Struggle for Peace and Bread (1950). Dal 1945 è stato professore di storia latinoamericana alla Columbia University. Questo suo famoso A Philosophy of Labor è del 1951.

Edizioni Lavoro s.r.l.

Via Salaria, 89
00198 Roma
Tel.  06 4425 1174
Fax 06 855 2478
P. Iva 01413881002