Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

Quando i miti erediteranno la terra?

Questo libro è animato da un'idea che sta a cuore ad entrambi gli autori dei due brevi saggi che lo compongono
ISBN: 978-88-7910- 694-6
Prezzo scontato    4,39 €
Prezzo pieno: 5,16 €
Prezzo standarizzato:
  • Pagine
    64
  • Collana
    I grandi piccoli
  • Anno
    1995
 

Descrizione

«Questo libro è animato da un'idea che sta a cuore ad entrambi gli autori dei due brevi saggi che lo compongono: solo quello che la tradizione chia­ma santità, nel senso evangelico, violento e scandaloso, del termine, e cioè solo il differenziarsi dal mondo, nel modo più radicale, pur restando in esso, affinché sia il mondo a trasformarsi, è l'unica seria, anche se difficile e paradossale, prospettiva "politica" che il cristianesimo deve far valere nel mondo».

Dalmazio Mangi/lo (1928), domenicano, è professore ordinario di Teologia morale pressò la Pontificia università San Tommaso di Roma. Autore di numerosi articoli e libri riguardanti il rapporto tra fede e politica e fede e morale. È membro del comitato direttivo della «Rivista di teologia morale".

Sergio Quinzio (1927), scrittore e teologo, si è dedicato alla riflessione sui fondamentali temi cristiani, soprattutto in rapporto alle origini ebraiche e agli esiti moderni della fede. Collabora a «I/ Corriere della sera». Tra le sue pubblicazioni: Un commento alla Bibbia (Milano 1972-1976), La fede se­polta (Milano 1978), La croce e il nulla (Milano 1984), La sconfitta di Dio (Milano 1992) e Mysterium iniquittis (Milano 1995), tutte presso la casa editrice Adelphi.

Edizioni Lavoro s.r.l.

Via Salaria, 89
00198 Roma
Tel.  06 4425 1174
Fax. 06 855 2478
P. Iva 01413881002