Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

L'individuo e la comunità

La velocizzazione dell’informazione ha distrutto il concetto di distanza e, quindi, i concetti tradizionali su cui si fondava l’informazione legata all’apparato sensoriale, al corpo. Si distrugge così la memoria, si annullano le singole culture, la possibilità stessa di essere individui e, quindi, una comunità, giacché individuo e comunità non si possono pensare separatamente.
ISBN: 88-7910-951-0
Prezzo scontato    8,50 €
Prezzo pieno: 10,00 €
Prezzo standarizzato:
  • Pagine
    216
  • Collana
    I grandi piccoli
  • Anno
    2000
 

Description

Il vero «soggetto libero» è oggi il denaro. In breve tempo una multinazionale può decidere di spostare i suoi stabilimenti da un continente ad un altro, lasciando così un gran numero di persone senza lavoro.
Come si può, in questo scenario, pensare a scelte collettive, a politiche sociali, a politiche dell’occupazione? Il capitale si muove con la velocità dei nuovi mezzi di comunicazione, mentre gran parte degli uomini e delle donne del pianeta rimangono «segregati» nei loro territori.
Pietro Barcellona affronta questa tematica sottolineando come la velocizzazione dell’informazione abbia distrutto il concetto di distanza e, quindi, i concetti tradizionali su cui si fondava l’informazione legata all’apparato sensoriale, al corpo. Si distrugge così la memoria, si annullano le singole culture, la possibilità stessa di essere individui e, quindi, una comunità, giacché individuo e comunità non si possono pensare separatamente.

Edizioni Lavoro s.r.l.

Via Salaria, 89
00198 Roma
Tel.  06 4425 1174
Fax. 06 855 2478
P. Iva 01413881002