Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

Jacmel al crepuscolo

La storia di Pisquette, giovane analfabeta di origine contadina, inizia come una favola. Grazie ad una vincita alla lotteria, Pisquette intraprende una fulminea ascesa economica e sociale, mettendo in crisi l'equilibrio cittadino e la classe dirigente, che cercherà in tutti i modi di provocare la sua caduta.
ISBN: 88-7910-950-2
Prezzo scontato    13,17 €
Prezzo pieno: 15,49 €
Prezzo standarizzato:
  • Pagine
    360
  • Collana
    L'altra riva
  • Anno
    2000
 

Description

La storia di Pisquette, giovane analfabeta di origine contadina, inizia come una favola. Grazie ad una vincita alla lotteria, Pisquette intraprende una fulminea ascesa economica e sociale, mettendo in crisi l'equilibrio cittadino e la classe dirigente, che cercherà in tutti i modi di provocare la sua caduta. La vicenda, ambientata a Jacmel, antica località haitiana situata in una baia di «insostenibile bellezza», si svolge nel 1956, anno della caduta per corruzione del presidente Magloire e vigilia della feroce dittatura di Duvalier.
In questo romanzo d'esordio Métellus mette in risalto comportamenti e mentalità della vita di provincia attraverso innumerevoli conversazioni fra personaggi dell'ormai decaduta classe borghese e degli strati più bassi della popolazione. Le loro voci - che tra paura e speranza risuonano come un coro in un'atmosfera ora lirica ora segnata dalla fatalità - sono espressione di una scrittura originale e di una riflessione sul potere della parola.

Edizioni Lavoro s.r.l.

Via Salaria, 89
00198 Roma
Tel.  06 4425 1174
Fax. 06 855 2478
P. Iva 01413881002