Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

Occupazione e disoccupazione in Italia

Dal Dopoguerra ai giorni nostri la fotografia del mercato del lavoro italiano
ISBN: 88-7313-103-4
Prezzo scontato    12,75 €
Prezzo pieno: 15,00 €
Prezzo standarizzato:
  • Pagine
    224
  • Collana
    Studi e Ricerche
  • Anno
    2004
 

Descrizione

Nel mezzo secolo oggetto di questo studio rapidi e radicali cambiamenti hanno riguardato la struttura delle forze di lavoro, la composizione dell’occupazione, la qualità e la natura stessa del lavoro. Tuttavia una costante dell’intero periodo è stata l’incapacità del sistema produttivo di assorbire in modo adeguato i lavoratori disponibili. L’eccedenza di forza lavoro, prima concentrata nell’agricoltura contadina, poi assorbita parzialmente dall’emigrazione di massa degli anni Cinquanta e Sessanta, negli ultimi decenni si è manifestata come disoccupazione esplicita e, infine, come precarietà occupazionale, soprattutto nel settore a maggior crescita, il terziario.
Con una scansione per decenni, il volume affronta le grandi trasformazioni del mercato del lavoro italiano e il ruolo dei soggetti interessati: la complessa vicenda dell’occupazione femminile, l’esplodere della disoccupazione giovanile negli anni Settanta e Ottanta, il consolidarsi e la successiva riduzione dagli anni Ottanta della classe operaia industriale, il più recente diffondersi del lavoro atipico e delle diverse forme di esternalizzazione.

Edizioni Lavoro s.r.l.

Via Salaria, 89
00198 Roma
Tel.  06 4425 1174
Fax. 06 855 2478
P. Iva 01413881002