Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

Il nostro statuto è il contratto

La Cisl e lo Statuto dei lavoratori (1963-1970)
ISBN: 978-88-7313-180-9
Prezzo scontato    13,60 €
Prezzo pieno: 16,00 €
Prezzo standarizzato:
  • Pagine
    342
  • Collana
    Studi e storia
  • Anno
    2007
 

Descrizione

La Cisl “conosce un unico tipo di Statuto: il contratto”. Così Bruno Storti, segretario generale della Cisl dal 1958 al 1976, respingeva nel 1970 le proposte di una legge sullo Statuto dei lavoratori. Ma perché la Cisl era così contraria a questa legge? Cosa proponeva per garantire la cittadinanza del sindacato e promuovere la posizione dei lavoratori nelle fabbriche? Perché la questione dello Statuto finì con l'essere rimossa dalla stessa memoria collettiva dell'organizzazione?
Attraverso una minuziosa ricerca storia, Giovanni Graziani ripercorre le vicende politico-sindacali italiane di quegli anni, facendo luce su una vicenda fondamentale per la storia del diritto del lavoro e della storia del sindacato, alla quale finora – come ricorda lo stesso autore - “non è stato dedicato alcun libro, né alcun contributo specifico di una certa consistenza”.
Il volume, che ripropone in appendice un'interessante raccolta di documenti storici, è arricchito da una dettagliata cronologia degli anni fra il 1948 e il 1970 e da un utile indice dei nomi.

Edizioni Lavoro s.r.l.

Via Salaria, 89
00198 Roma
Tel.  06 4425 1174
Fax. 06 855 2478
P. Iva 01413881002