Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

Scioperi e conflitti sociali nell'Italia liberale

La relazione finale della commissione ministeriale d'inchiesta sugli scioperi (1878)
ISBN: 88-7910-847-6
Prezzo scontato    8,78 €
Prezzo pieno: 10,33 €
Prezzo standarizzato:
  • Pagine
    180
  • Collana
    Studi e storia
  • Anno
    2000
 

Descrizione

Il libro analizza uno dei primi «documenti ufficiali» dei governi liberali italiani in merito ai problemi sociali che agitavano il mondo delle campagne e della nascente industria. Nel 1878 il governo Depretis incaricò una Commissione ministeriale di indagare sulle cause e sulla diffusione degli scioperi. Ne seguì una Relazione che mostra da un lato la mentalità paternalistica dei gruppi dirigenti riguardo ai fenomeni di protesta sociale, dall'altro le difficili condizioni di vita dei ceti più poveri e la gravità dei conflitti sociali, accentuati dalla non riconosciuta legittimità degli scioperi che sarà raggiunta, solo in seguito, con il codice Zanardelli.
L'attenta analisi di questa Relazione, compiuta da Carlo Vallauri, offre un inquietante spaccato dei primi vent'anni dell'Italia unita.

Edizioni Lavoro s.r.l.

Via Salaria, 89
00198 Roma
Tel.  06 4425 1174
Fax. 06 855 2478
P. Iva 01413881002