Questo sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti per la gestione delle statistiche. Leggi l'informativa per sapere di più; proseguendo nella navigazione accetti l’uso dei cookies.

Freschi di stampa. «Disoccupazione di cittadinanza», il nuovo libro di Giampiero Falasca

Come affrontare il decennale difficile rapporto tra competitività del mercato del lavoro e produzione giuslavoristica in un momento storico che il paese non può permettersi di mancare? «Il mercato del lavoro italiano è afflitto da problemi molto gravi: il sistema giuridico è improntato a un formalismo sfrenato, il costo del lavoro è altissimo, la produttività è bassa, la mobilità professionale è limitata e gli spazi di ingresso per i giovani sono estremamente ristretti», afferma Falasca.
«Il lavoro flessibile viene contrastato con vincoli e formalismi bizantini, - continua l'autore - mentre i contratti precari e illeciti si diffondono senza ostacoli. La grande trasformazione del lavoro, imposta dalla gig e sharing economy, viene affrontata con soluzione vecchie e inadeguate.
Problemi che non nascono oggi, ma sono la naturale conseguenza della diffusione di una malattia tanto diffusa quanto invisibile e poco conosciuta, il “populismo giuslavoristico”, che si è sviluppata dopo la stagione di riforme approvate tra il vecchio e il nuovo millennio (il pacchetto Treu e la legge Biagi), e che è consolidata durante la pandemia».

Sullo sfondo di una nuova prospettiva e occasione di rilancio del paese, il volume analizza questi problemi individuando «soluzioni innovative e radicali» che consentano al sistema economico di trovare il «vaccino contro quel virus che ne minaccia la competitività».

Vai alla scheda completa del libro 

Edizioni Lavoro s.r.l.

Via Salaria, 89
00198 Roma
Tel.  06 4425 1174
Fax 06 855 2478
P. Iva 01413881002